Bando pesca: FEAMP efficienza energetica

Bando pesca – Pubblicato il bando di attuazione della misura 1.41 del PO FEAMP – EFFICIENZA ENERGETICA E MITIGAZIONE DEI CAMBIAMENTI CLIMATICI

CONTRIBUTO

La misura prevede un’intensità massima dell’aiuto pubblico pari al 50% delle spese ammesse sulla base dei costi sostenuti dai beneficiari. In deroga a quanto sopra esposto, per gli interventi connessi alla pesca costiera artigianale, è previsto un aiuto pubblico pari al 70%.

BENEFICIARI

Il sostegno è concesso esclusivamente ai proprietari di pescherecci e non più di una volta per lo stesso tipo di investimento nel corso del periodo di programmazione per lo stesso peschereccio.

FINALITA’

Il PO FEAMP 2014-2020 contribuisce alla realizzazione della strategia Europa 2020 e all’attuazione della Politica Comune della Pesca (PCP). Persegue i seguenti obiettivi dell’Unione per promuovere una pesca sostenibile sotto il profilo ambientale, efficiente in termini di risorse, innovativa, competitiva e basata sulle conoscenze.

OBIETTIVO

La misura persegue i seguenti obiettivi specifici:

  1. La riduzione dell’impatto della pesca sull’ambiente marino, comprese l’eliminazione e la riduzione, per quanto possibile, delle catture indesiderate.
  2. La tutela e il ripristino della biodiversità e degli ecosistemi acquatici.
  3. La garanzia di un equilibrio tra la capacità di pesca e la possibilità di pesca disponibili.
  4. Il rafforzamento della competitività e della redditività delle imprese di pesca, compresa la flotta costiera artigianale, e il miglioramento della sicurezza e delle condizioni di lavoro.
  5. La riduzione dell’impatto della pesca sull’ambiente marino, comprese l’eliminazione e la riduzione, per quanto possibile, delle catture indesiderate.
  6. Il sostegno e il rafforzamento dello sviluppo tecnologico e dell’innovazione, compreso l’aumento dell’efficienza energetica, e del trasferimento delle conoscenze.
  7. Lo sviluppo e la formazione professionale, nuove competenze professionali e apprendimento permanente.

PROGETTI AMMESSI

I progetti ammessi, in particolare, per l’alto costo del carburante, per la vetustà degli apparati motori, che incide sui consumi, sull’emissione di gas e sulle perdite di oli e carburanti, e per i conseguenti effetti sui cambiamenti climatici, sono richiesti interventi: per agevolare i miglioramenti di classe energetica, con la sostituzione o l’ammodernamento di motori principali o ausiliari e per dare maggiore efficienza alle unità da pesca.

AGEVOLAZIONI

Le agevolazioni sono finalizzate ad investimenti volti a:

  • Par. 1 – Mitigare e contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici e migliorare l’efficienza energetica attraverso:
    • a) investimenti destinati ad attrezzature di bordo volti a ridurre l’emissione di sostanze inquinanti o gas ad effetto serra e ad aumentare l’efficienza energetica dei pescherecci. Sono altresì ammissibili investimenti destinati ad attrezzi da pesca a condizioni che non ne pregiudichino la selettività;
    • b) audit e regimi di efficienza energetica;
    • c) studi per valutare il contributo di sistemi di propulsione alternativi e della progettazione degli scafi sull’efficienza energetica dei pescherecci.
    • Gli interventi di cui ai punti b) e c) del presente paragrafo non potranno superare il 10% dell’importo complessivo del finanziamento pubblico concesso.
  • Par. 2 – Favorire la sostituzione o l’ammodernamento di motori principali o ausiliari.

AGEVOLAZIONE MASSIMA

L’ammontare massimo del contributo pubblico concedibile, per singola operazione, è quella di seguito distintamente indicata:

a) Paragrafo 1 dell’art. 41 del Reg. (UE) n. 508/2014:

  • € 15.000 massimo per imbarcazioni di lunghezza fuori tutto (lft) fino a 12 metri.
  • € 50.000 massimo per imbarcazioni di lunghezza fuori tutto (lft) comprese tra i 12 e 24 metri.

b) Paragrafo 2 dell’art. 41 del Reg. (UE) n. 508/2014:

  • € 15.000 massimo per progetti di cui alla lettera a) relativi a imbarcazioni di lunghezza fuori tutto (lft) fino a 12 metri.
  • € 20.000 massimo per progetti di cui alla lettera b) relativi a imbarcazioni di lunghezza fuori tutto (lft) comprese tra 12 e 18 metri.
  • € 25.000 massimo per progetti di cui alla lettera c) relativi a imbarcazioni di lunghezza fuori tutto (lft) comprese tra 18 e 24 metri.

RISORSE DISPONIBILI

La dotazione finanziaria stanziata per la presente misura è di complessivi:

  • € 2.466.834 per gli “investimenti destinati ad attrezzature o a bordo per ridurre l’emissione di sostanze inquinanti”;
  • € 657.746 per la “sostituzione o ammodernamento dei motori principali o ausiliari”.

PROCEDURA

Selezione valutativa, della documentazione inviata con plico sigillato.

DOMANDE

Le domande vanno presentate entro le ore 14.30 del 13 marzo 2017.