Consorzi per l’internazionalizzazione: contributi per attività promozionali

Contributi a favore dei Consorzi per l’internazionalizzazione per lo svolgimento di attività promozionali – Anno 2017 – Decreto Direttoriale 23 dicembre 2016.

CONTRIBUTO

Le agevolazioni sono concesse nella forma di contributo a fondo perduto e non potranno superare il 50% delle spese sostenute ritenute ammissibili.

BENEFICIARI

I soggetti destinatari della misura di sostegno sono i Consorzi per l’internazionalizzazione.

FINALITA’

I contributi sono finalizzati a sostenere lo svolgimento di specifiche attività promozionali realizzate dai Consorzi per l’internazionalizzazione, per sostenere le PMI nei mercati esteri, favorire la diffusione internazionale dei loro prodotti e servizi, nonché incrementare la conoscenza delle autentiche produzioni italiane presso i consumatori internazionali.

OBIETTIVO

Contrastare il fenomeno dell’italian sounding e della contraffazione dei prodotti agroalimentari.

PROGETTI AMMESSI

Il Progetto articolato in iniziative:

  • deve prevedere una spesa ammissibile non inferiore a € 50.000,00 e non superiore a € 400.000,00;
  • deve coinvolgere, in tutte le sue fasi, almeno cinque PMI consorziate provenienti da almeno tre diverse regioni italiane, appartenenti allo stesso settore o alla stessa filiera;
  • deve annoverare PMI in prevalenza industriali, artigiane, turistiche, di servizi, agroalimentari, agricole e ittiche; le imprese del settore commerciale possono partecipare, ma in misura non maggioritaria rispetto alle altre;
  • non deve annoverare imprese che siano in liquidazione o soggette a procedure concorsuali;
  • può avere anche una strutturazione monoregionale, se presentato da consorzi con sede legale in Sicilia costituiti da sole imprese con sede legale nella citata regione, fermo restando tutti gli altri requisiti di cui ai punti precedenti.

AGEVOLAZIONI

Ai sensi dell’art.4, del Decreto Direttoriale, sono finanziabili le seguenti iniziative, strutturate sotto forma di progetto:

  • partecipazioni a fiere e saloni internazionali;
  • eventi collaterali alle manifestazioni fieristiche internazionali;
  • show-room temporanei all’estero;
  • incoming di operatori esteri;
  • incontri bilaterali fra operatori esteri e all’estero;
  • workshop e/o seminari in Italia con operatori esteri e all’estero;
  • azioni di comunicazione sul mercato estero;
  • attività di formazione specialistica per l’internazionalizzazione, destinata esclusivamente alle imprese partecipanti al progetto. Tale attività non può costituire più del 25% del costo totale delle iniziative;
  • realizzazione e registrazione del marchio consortile.

AGEVOLAZIONE MASSIMA

Ai contributi si applicano, con riguardo alle PMI consorziate il Regolamento (UE) n. 1407/2013 della Commissione in materia di aiuti “de minimis”, nonché i Regolamenti (UE) n.1408/2013 del 18 dicembre 2013 e n. 717/2014 del 27 giugno 2014, relativi al regime di aiuti “de minimis” rispettivamente nel settore agricolo e nel settore della pesca.

RISORSE DISPONIBILI

Le risorse disponibili ammontano complessivamente a Euro 4.500.000,00;

PROCEDURA

La domanda di contributo, in regola con l’imposta di bollo vigente,  deve essere presentata esclusivamente tramite posta elettronica certificata ( PEC), firmata digitalmente dal legale rappresentante del Consorzio

DOMANDE

Le domande presentate oltre il 28 febbraio 2017 saranno ritenute irricevibili.