Taranto, manifestazione d’interesse per investimenti produttivi

Le imprese italiane o estere possono presentare manifestazioni d’interesse ad investire nell’area di crisi industriale complessa di Taranto (costituita dai territori dei Comuni di Taranto, Crispiano, Massafra, Montemesola e Statte)

BENEFICIARI

Il bando è rivolto a micro, piccole e medie imprese.

OBIETTIVO

Individuare iniziative imprenditoriali, da localizzare nell’area di crisi, finalizzate alla realizzazione di programmi di investimento e connessi programmi occupazionali.

PROGETTI AMMESSI

Le manifestazioni di interesse devono riguardare iniziative imprenditoriali, da localizzare nell’area di crisi, finalizzate alla realizzazione di programmi di investimento e connessi programmi occupazionali tramite:

• programmi di investimento produttivo (creazione di impresa, creazione di nuova unità da parte di
impresa esistente, ampliamento/diversificazione di unità esistente);
• programmi di investimento per la tutela ambientale;
• progetti di innovazione dei processi e della organizzazione;
• progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale.

RISORSE DISPONIBILI

Per il rilancio dell’area sono disponibili 30 milioni di euro a valere sul PON Imprese e Competitività 2014-2020.

PROCEDURA

Conoscitiva a sportello,  secondo l’ordine cronologico.

DOMANDE

Le domande vanno presentate fino alle ore 12 del 3 febbraio 2017 .